Home Staging, vendere al giusto prezzo

0
690

Schermata 2013-03-19 alle 16.09.00

In questi ultimi mesi il mercato immobiliare sta vivendo la fase più acuta della forbice tra domanda e offerta. Vi è una notevole disponibilità di immobili e per questo, oggi, il fenomeno dell’Home Staging sta prendendo sempre più piede. Gli studi professionali di architettura si stanno specializzando, ma anche il Fai da Te è molto apprezzato. Se si considerano la variabile impazzita del prezzo, la location e la tipologia i punti fermi per la scelta; il primo impatto visivo è davvero uno degli aspetti fondamentali per convincere i clienti all’acquisto e, di certo, la condizione necessaria per generare l’innamoramento del cliente, vero preludio alla vendita. Ecco perché nell’ultimo periodo sta prendendo piede l’Home Staging, un servizio di grande efficacia che permette di rendere ogni casa accogliente e ben arredata. L’Home Staging – “presentazione della casa” – consiste in tutti quei piccoli interventi di restyling utili a presentare al meglio gli immobili in vendita. Il primo consiglio dell’Home Stager è quello di considerare l’immobile come un vero e proprio prodotto e, una volta deciso di metterlo sul mercato, l’obiettivo principale diventa quello di ‘depersonalizzarlo’. Il modo in cui viviamo la nostra casa, infatti, è molto diverso dall’aspetto con cui dovrebbe essere presentata per la vendita: oggetti personali, mobili funzionali e non estetici o foto di famiglia non aiutano a creare l’effetto del “sentirsi a casa”. Per le case residenziali, l’acquisto scaturisce quasi sempre da un fatto emozionale, dall’essere entrati o meno in sintonia con un determinato ambiente. Dopo aver correttamente valutato il valore dell’immobile in base al mercato di riferimento, per poterlo commercializzare in maniera convincente bisogna necessariamente concentrarsi sulle sue condizioni e soprattutto su come si presenta ricordando che: “abbiamo una sola occasione per fare una buona impressione”.
Alle spalle di questi ragionamenti ci sono lunghi studi comportamentali sulle compravendite. Gli Home Stagers americani, pionieri di questo nuovo servizio, sono partiti da queste semplici considerazioni: l’acquirente formula la Sua decisione all’acquisto o all’affitto di un immobile nei primi 90 secondi del sopralluogo; 9 volte su 10 un acquirente decide di comprare in seguito ad un vero e proprio colpo di fulmine; Una proprietà immobiliare grazie all’Home Staging si può vendere 2 volte più in fretta; La vendita di una Staged Home avviene con un plus valore compreso tra il 5% ed il 10%. L’ Home Staging, dunque, è un investimento e costa meno della prima riduzione di prezzo che l’immobile “non-staged” sconterà stando sul mercato per un lungo periodo di tempo. Normalmente è sufficiente investire dall’1% al 2% del valore dell’immobile in opere di valorizzazione per ottenere degli ottimi risultati. Certo occorre un approccio da “investitori” per decidere di dedicare tempo e denaro ad un immobile che si sta per. Vendere meglio la “vecchia casa” procurerà maggiori risorse da dedicare a quella nuova.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here