1.000.000 in cerca di casa

0
679

Schermata 2013-03-14 alle 11.53.41

Può sembrare un paradosso, ma là fuori c’è un esercito di persone che in questo momento sta cercando casa. A leggere i dati del Censis, nel 2012 sono 907.000 le famiglie intenzionate all’acquisto di un’abitazione, in linea con il 2011 (erano 925.000) e con il trend in discesa fin dai primi anni 2000 nel pieno del boom immobiliare (circa 1,5 milioni di famiglie in cerca di casa). Ecco perché è sbagliato parlare di mercato “fermo”. La domanda di casa non manca, dunque, ma attenzione a come si sta differenziando il mercato stesso. Non tutti coloro che stanno cercando riusciranno a comprare. Nel 2012 solamente il 46% è riuscito nell’intento, quindi nel 2013 avremo l’eredità di 500.000 famiglie ancora sul mercato, a cui bisognerà aggiungere tutti coloro che cominceranno a farlo nel nuovo anno. Non sono poche e il lavoro non mancherà per tutti gli operatori del settore che saranno pronti a proporre valide alternative a un acquisto che non si concretizza per le difficoltà economiche del momento. Tutti quei contratti atipici come il rent to buy, il Carpe Diem o l’affitto con diritto di riscatto, stanno infatti conquistando importanti fette di mercato. Si tratta di famiglie con due percettori di reddito, per il 61% del ceto medio, per il 26% della fascia alta di reddito, per il restante 13% a reddito moderato. Per quanto riguarda il tipo d’alloggioil 40% richiede un immobile ad alta efficienza energetica (in classe A o B). Oggi le più importanti strutture immobiliari propongono soluzioni di ripiego ma allettanti, in alternativa alle compravendite tradizionali. L’importante è farsi trovare pronti a cogliere le esigenze dei clienti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here