Come risparmiare energia?

0
659

Schermata 2013-02-28 alle 10.55.20

Per qualsiasi tipologia e destinazione d’uso cui un edificio può appartenere, la riposta a questa domanda non è immediata. Sia per l’utilizzo civile, quello terziario e per quello industriale i fattori che determinano i consumi energetici sono molteplici e di differente natura; decisivi possono essere le caratteristiche dell’involucro edilizio e degli impianti tecnologici che costituiscono l’edificio o gruppi di edifici, le esigenze e abitudini di utilizzo per le attività svolte al suo interno e dagli utenti che lo occupano. Per poter affrontare un intervento di miglioramento delle prestazioni energetiche e quindi delle riduzioni dei costi legati al consumo, è necessario eseguire un’attenta analisi, che consideri tutte le possibili modalità d’intervento; questa attività è definita come “Diagnosi Energetica” (o Audit Energetico). L’attività d’analisi porta a fornire un’adeguata conoscenza del profilo di consumo di un edificio, così da poter individuare in modo accurato e approfondito le opportunità di intervento, per ottenere quindi risparmi energetici e finanziari reali ed evidenziando il rapporto costi/benefici delle azioni di miglioramento; questo ci porta dunque a comprendere come la D. E. sia uno strumento fondamentale per la definizione delle attività di intervento, per migliorare le prestazioni. Quindi la D. E. non è solo una semplice relazione tecnica sui consumi energetici di un soggetto ma  un vero e proprio documento programmatico-finanziario necessario non solo alla riqualificazione e al miglioramento energetico della prestazione attuale ma anche alla programmazione della manutenzione ordinaria del sistema edifico-impianti.  Data la tendenza sempre maggiore da parte degli utenti di diventare sia produttori che consumatori di energia, attraverso l’utilizzo di fonti rinnovabili,  la D. E. è necessaria come attività preliminare per valutare i sistemi più adeguati di produzione rispetto al profilo dell’utente, oltre a darci utili informazioni sulle riduzioni degli impatti ambientali e sulle emissioni di Co2 evitate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here