Mutui senza obbligo di conto

0
607

Schermata 2013-02-28 alle 11.13.36

E’ vincolante aprire un conto corrente nella banca dove si richiede il mutuo? Secondo il decreto Salva Italia questo tipo di richiesta è commercialmente “scorretto”, anche se spesso la richiesta dell’apertura del conto viene comunque effettuata prima di concedere il mutuo facendo così diventare il richiedente sia mutuatario che correntista. E’ pur vero che, nel caso in cui il mutuatario non ceda all’apertura del conto, dovrà preoccuparsi di effettuare, pochi giorni prima del pagamento della rata mensile, un bonifico dalla sua vecchia banca all’istituto in cui ha acceso il mutuo. Operazione che, qualora venga eseguita allo sportello, rischia di costare dai 3 ai 5 euro per bonifico, ovvero anche 60 euro l’anno. In ogni caso, sempre meno della media del costo di un conto corrente bancario che in Italia, secondo quanto indica Banca d’Italia, si è attestato a 105,7 euro annui nel 2011 (4 euro in meno rispetto al 2010). Quindi, sia che i bonifici siano gratuiti sia che siano a pagamento, pare che non ci sia convenienza ad aprire un conto corrente per addebitare la rata Su questo fronte gli aspiranti mutuatari devono “armarsi” di un’altra norma, che può tornare utile in sede pre-contrattuale. DA giugno 2011 le banche che “propongono” l’apertura di un conto corrente prima dell’erogazione del mutuo sono obbligate a inserire questo costo nel Taeg, il Tasso annuo effettivo globale che contempla oltre agli interessi tutti gli oneri accessori legati a un finanziamento.
Lo stesso discorso vale per le spese di incasso rata: costi che in alcuni casi gli istituti addebitano al mutuatario allo scoccare del pagamento. Paradossalmente, così, il mutuatario paga una commissione per pagare la rata. La norma prevede che anche le spese di incasso rata vanno inserite nel Taeg, in modo tale che l’aspirante mutuatario conosca, prima di firmare, il costo reale del mutuo e possa confrontarlo con quello offerto da altri istituti che hanno eliminato da tempo questa spesa, ormai obsoleta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here