Bonus Mobili 2014: le novità sugli elettrodomestici

0
522

Ci siamo da poco occupati della proroga sul Bonus Mobili per questo 2014. Ma adesso vogliamo soffermarci su alcune importanti novità come l’annullamento del limite di spesa per l’acquisto degli elettrodomestici e degli elementi d’arredo (legati ai lavori di ristrutturazione) pur mantenendo la possibilità di usufruire della detrazione fiscale al 50%. Con il Piano Casa Renzi, infatti, è stato tolto il vincolo che imponeva un costo dei mobili inferiore a quello della ristrutturazione stessa. Rimane, invece il tetto massimo di 10.000 Euro.

Quali mobili rientrano nella categoria di acquisto

La detrazione potrà essere richiesta per acquistare letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, sedie, materassi e lampadari. Per quanto riguarda gli elettrodomestici in classe a+ l’elenco prevede frigoriferi, congelatori, lavatrici, lavastoviglie, asciugatrici, stufe microonde e condizionatori.

Come richiedere la detrazione

Potrà essere spalmata in 10 anni e vale per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014, mentre sarà possibile richiederla anche per l’acquisto dei mobili avvenuto prima della ristrutturazione, a patto che i lavori siano stati già avviati. Per poter beneficiare della detrazione occorre effettuare gli acquisti con bonifico bancario (o postale), carte di credito o di debito, non per pagamenti in contanti o con l’utilizzo di assegni.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here