Cedolare Secca: chi può usufruire dello sconto al 10%?

0
573

Continua la nostra analisi sul recente Piano Casa varato dal Governo. Questa volta ci soffermiamo sul ribasso dell’aliquota della Cedolare Secca dal 15% al 10% per i contratti di affitto a canone concordato. Una riduzione a cui potranno accedere solo alcuni proprietari. Ecco a quali condizioni:

contratti in essere a canone concordato con cedolare secca In caso si fosse già optato per la cedolare secca il vantaggio è divenuto automatico a partire dal 1 gennaio 2014

contratti a canone concordato senza cedolare secca il proprietario può optare per la cedolare secca entro il termine per il pagamento dell’imposta di registro annuale

contratti a canone concordato 3+2 solo se i canoni risultano essere inferiori a quelli di mercato e compresi tra la fascia minima e quella massima stabilita

contratti liberi per i contratti a canone di mercato, la cedolare resta al 21%, ma per usufruire dello sconto fino al 10% il proprietario deve chiudere il contratto libero (presentando la risoluzione alle entrate al costo di 67 euro) e poi stipularne uno nuovo a canone concordato

canone scontato affitti in nero la sentenza della corte costituzionale che ha bocciato gli affitti  scontati non ha effetti sulla cedolare secca

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here