Coste italiane in “svendita”

0
520

La ricetta per il cocktail di questa estate? semplice: 1/3 “calo prezzi”, 1/3 “bellezza costiera”, 1/3 investitori stranieri. La flessione dei prezzi che vi stiamo raccontando non riguarda solamente il mercato delle prime case cittadine, ma anche e comprensibilmente quello delle seconde case in località turistiche. Analizzando soprattutto i dati riferiti ai principali punti di riferimento costieri della nostra penisola, si registra una importante flessione di quasi -5% con punte tra il 6% ed il 7% in Toscana, Basilicata ed Emilia.

Numeri che non hanno lasciato indifferenti gli investitori stranieri con inglesi, tedeschi e russi tra i più attivi. Non che negli anni scorsi queste trattative non ci fossero, ma dei cambiamenti ci sono stati. Soprattutto nella scelta logistica delle case. Se prima il “fronte mare” era l’unica e imprescindibile qualità ricercata, adesso gli investitori stranieri stanno puntando al vero e proprio “affare” andando a scandagliare le zone limitrofe ai principali poli turistici, dove sempre più proprietari di seconde case hanno esigenza di monetizzare. Aumenta l’offerta, cala il prezzo…. e il cocktail è servito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here