La cucina del futuro? Senza Frigorifero

0
653

A volte capita che un progetto di Laurea metta in discussione una delle nostre abitudini più radicate: conservare il cibo in frigorifero. Questo è quello che sta succedendo grazie alle considerazioni di Jihyun Ryou, la giovane studente designer coreana che, basandosi su comprovate teorie scientifiche è riuscita a progettare dei prototipi sperimentali che potrebbero ridisegnare la cucina del futuro. “Osservando il cibo e quindi cambiando il concetto di conservazione degli alimenti, siamo riusciti a trovare la risposta alle situazioni attuali, come l’uso eccessivo di energia e lo spreco di cibo. Il mio disegno è uno strumento per attuare tale conoscenza in modo tangibile e lentamente cambiare la società. Credo che una volta che le persone si dotano di uno strumento che innesca le loro menti e richiede uno sforzo mentale per usarlo, le vecchie tradizioni con nuovi rituali possono essere introdotti nella nostra cultura”

Patate e Mele – Nel suo progetto la designer coreana ha creato una serie di ripiani o scompartimenti come Symbiosis of Potato+Apple che sfrutta il principio per cui le mele emettono un sacco di gas etilene che ha l’effetto di accelerare il processo di maturazione della frutta e verdura. Ma mettendo insieme le mele con le patate, le mele impediscono loro di germogliare.

Colture verticali – scaffale che mantiene le radici in posizione verticale in modo da consentire all’organismo di risparmiare energia e rimanere fresco per un tempo più lungo, usando la sabbia. Allo stesso tempo, la sabbia aiuta a mantenere l’umidità adeguata. Tendiamo a pensare che le zucchine, melanzane, cetrioli, ecc, siano vegetali, invece sono frutti biologici. E lo scaffale di Ryou dà loro uno spazio per essere fuori dal frigo con la possibilità di annaffiarle tutti i giorni e rimarranno freschi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here