Affitti, tutto su cedolare secca e adempimenti fiscali

0
709

La realtà delle locazioni è sempre molto cangiante. Spesso si fa fatica a stare al passo con leggi e normative in continuo movimento. Motivo per cui non solamente chi si appresta per la prima volta ad locare casa (oppure ad affittarla), ma anche chi lo fa da tempo si trova costretto a mantenersi aggiornato. Ecco di seguito le risposte alle sei domande più frequenti sulle locazioni:

 

1) è possibile versare il canone di locazione sulla carta prepagata del locatario?

Il versamento, oltre che con bonifico postale o bancario, può avvenire anche sulla carta prepagata del locatario. E’ vietato, invece, versare , mentre per i pagamenti inferiori ai 1000 euro, è necessaria una prova documentale chiara che attesti che quel trasferimento di contanti è giustificato dal pagamento del canone di locazione.

2) la cedolare secca si può applicare a un contratto transitorio inferiore a 30 giorni?

Il regime alternativo della cedolare secca può essere applicato a tutti i contratti di locazione di immobili a uso abitativo anche di durata inferiore a trenta giorni l’anno

3) se scegli per la cedolare secca devi pagare le imposte di bollo e di registro?

Sul canone di locazione si applica un’imposta fissa: 21% per i canoni liberi, 15% e 10% (per il quadriennio 2014-2017) per gli affitti a canone concordato. l’imposta fissa sostituisce sia l’irpef e le relative addizionali che le imposte di bollo e di registro

4) E’ possibile aggiornare il canone durante il periodo di applicazione della cedolare secca?

Per il periodo di applicazione della cedolare secca il locatore non ha la facoltà di chiedere l’adeguamento del canone a qualsiasi titolo (compreso l’aggiornamento istat), anche se tale possibilità è contemplata dal contratto

5) l’opzione della cedolare secca vale fino alla scadenza del contratto?

A meno che il proprietario non decide di revocare l’opzione della cedolare secca allo scadere dell’annualità corrispondente e utilizzando il modello RLI, l’opzione esercitata in sede di registrazione del contratto è valida fino allo scadere dello stesso

6) una società può optare per il regime della cedolare secca?

Non possono accedere al regime della cedolare secca le società di persone, le società di capitali, nonché gli enti commerciali e non commerciali, le quali devono inserire nel bilancio d’esercizio le somme dichiarate nel contratto di locazione anche se vengono quietanzate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here