IL TRAINO DEL NUOVO PER TORNARE AI FASTI DEL PASSATO

0
824

Qualità, innovazione e alta efficienza energetica premiati con nuovi picchi di vendite. Che la zona di Milano e Provincia stia innovando progressivamente lo si vede sopratutto dagli interventi di nuova costruzione che in questi ultimi anni, sono emersi sul territorio. Secondo un recente studio condotto da SIGEST ha rilevato solo nella metropoli 90 interventi che danno un totale approssimativo di 1400 unità immobiliari di cui, all’incirca il 65%, risulta completato e pronto per essere abitato mentre il rimanente verrà finito entro il 2017. Il dato confortante sono i numeri che riguardano le vendite per il 2014, che risultano essere decisamente soddisfacenti con un buon 59% degli alloggi già venduti. In realtà il “Nuovo”, da sempre ago della bilancia dei valori al metro quadro, non ha mai smesso di essere vitale, lo prova la grande qualità degli interventi e lo sviluppo sia a livello progettuale, sia a livello tecnologico, con cui i nuovi interventi sono andati a crescere negli ultimi anni. Oltre la metà degli edifici appena realizzati si presenta in Classe A o Classe A+, il rimanente non scende mai comunque sotto la B. Questi alti standard di efficenza energetica provano la ritrovata sensibilità e attenzione verso le nuove esigenze costruttive, maggiore anche è la ricerca del confort qualitativo, sopratutto nella ridistribuzione degli spazi interni, nella progettazione di logge, terrazzi e balconi, nella qualità delle finiture e nell’avanguardia tecnologica che predispone impianti di riscaldamento sempre più votati al risparmio del singolo e del condominio, senza dimenticare l’inserimento dei nuovi sistemi di Domotica che permettono all’acquirente di gestire in modo avanzato l’efficenza interna del proprio appartamento. Non solo, vengono presi in considerazione, in fase progettuale globale, anche temi importanti come la sicurezza e la sociabilità dell’edificio, prevedendo nuovi sistemi avanzati per garantire il massimo della tranquillità e spazi comuni che garantiscano ai condomini momenti di incontro e svago comune, elementi importanti per la buona convivenza che spesso vengono purtroppo tralasciati. La ripresa del mercato, di cui oggi stiamo tastando i primi incoraggianti segnali, non può che passare dal “nuovo” attraverso l’innovazione e una più ponderata gestione delle risorse comuni.

cantieri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here