Settimo m.se – Paesaggio verde ai confini di milano

0
1630

Punto strategico dell’hinterland milanese, Settimo Milanese è un Comune vitale situato nella zona ovest del parco agricolo sud di Milano che gode di 24 ettari di bosco denominato “La Giretta” esteso fino a Seguro, una delle sue frazioni che va a costituire il centro abitato
assieme a Vighignolo, Villaggio Cavour e Cascine Olona.
Il nome deriva dalla sua distanza con il capoluogo lombardo misurato in pietre miliari, come in uso in epoca romana, la sua ubicazione era infatti posizionata sulla settima pietra posta sulla strada che collegava Novara verso Milano.
Verso il XV secolo il paese, grande poco più di un borgo, conosce una fioritura economica grazie alla presenza dei Visconti. Nel 1862 l’avvenuta Unità d’Italia porta Settimo a fregiarsi con l’appellativo “milanese” con cui oggi è conosciuto.
Nonostante sia confinante con Milano, Settimo Milanese ha sempre evitato l’accorpamento selvaggio tipico di un certo hinterland (soprattutto nell’area nord) mantenendo le sue peculiarità privilegiate per quanto riguarda i ritmi e la qualità di vita. Il suo tessuto urbano
ha evitato l’imbarbarimento tipico degli anni settanta che portarono la maggior parte dei comuni confinanti con la Città a diventare un satellite dormitorio, il tutto grazie anche ad un’attenta gestione del paesaggio addolcito da corsi d’acqua, aree verdi e piccoli laghetti.
Oltre ad una ampia presenza di corti e cascine, Settimo Milanese conserva la Chiesa di Santa Margherita uno dei luoghi di culto più antichi, risalente al XII secolo e l’Oratorio di San Giovanni Battista consacrato a Cascine Olona nel 1468. Altro edificio importante è il Palazzo d’Adda, costruito dall’omonima famiglia nella prima metà del ‘500 con affreschi di scuola rinascimentale e le caratteristiche Grottesche, decorazioni tipiche del ‘400 di romana ispirazione.
Nel 2014 il Museo della Scienza e della Tecnica di Milano ha ricollocato nel comune di Settimo Milanese il celebre “Gamba de Legn”, storica tranvia del 1879 che attraversava il paese verso Magenta, la mitica motrice è stata posizionata in un padiglione realizzato ad hoc per celebrarne la storia e i lunghi viaggi compiuti fino alla sua dismissione, avvenuta nel ‘57.

Il mercato immobiliare di Settimo

Le caratteristiche costruttive degli edifici realizzati nel comune e nelle frazioni, permettono di soddisfare le esigenze di chiunque sia interessato all’acquisto di un immobile.
In Settimo Centro, troviamo costruzioni anni 70/80 con tipologie di immobili che spaziano da 2/3/4 locali con ambienti ampi e confortevoli, oltre a piccoli quartieri di case indipendenti.
Nelle frazioni di Vighignolo e Seguro, si trovano costruzioni anni 90 e 2000, con riscaldamento autonomo, immobili di varie tipologie con ampi terrazzi o giardini privati oltre
a quartieri di ville indipendenti di recente costruzione.
Le tipologie di immobili più richieste sono le case indipendenti e gli appartamenti con terrazzini e giardini privati che, negli ultimi mesi, hanno avuto un aumento di apprezzamento del 9% (Fonte Dati OMI).
Per quanto riguarda le quotazioni delle costruzioni anni 70/80, di immobili da ristrutturare, i valori oscillano tra €/mq. 1000/1300, stesse tipologie ristrutturate €/mq. 1400/1700.
Per le costruzioni anni 90/2000, i valori oscillano tra €/mq. 1900/2100 €/mq, infine per le costruzioni nuove o molto recenti il valore al mq. è di circa Euro 2500. (Prezzi aggiornati a Giugno 2017 Borsino Immobiliare Network Pentagono)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here