Champions League: Triennio ancora più ricco

0
318
The Trophy. La Coppa Cardiff 03-06-2017 Cardiff National Stadium Millennium Stadium Football Champions League Final 2016/2017 Juventus - Real Madrid Foto Cesare Purini / Insidefoto

Stabilita la ripartizione dei premi della competizione più prestigiosa d’Europa

La Champions League, si sa, è una competizione di alto prestigio in campo: i migliori club europei si danno battaglia per salire sul tetto d’Europa. Il torneo ha un certo prestigio anche fuori dal campo, infatti, per ogni squadra che si qualifica, passa i vari turni e vince il trofeo, sono previsti dei premi in denaro, che sono molto utili alle casse delle società. Dalla prossima stagione, il fatturato della Champions sarà ancora più alto e di conseguenza, aumenteranno anche i premi alle squadre: nel triennio 2018/2021, sono previsti incassi da più di 1 miliardo di euro, rispetto a quello precedente (2015/2018). Tutto ciò è consentito grazie alla nuova regola della competizione, la “Champions 4×4” che prevede la partecipazione di quattro squadre dai maggiori campionati europei (Spagna, Inghilterra,Germania,Italia), e quindi maggior interesse di sponsor e diritti tv ai vari club che vi partecipano.

 

La ripartizione dei premi

Il budget totale della champions sarà di circa 2 miliardi di euro. Le squadre che si qualificano alla Champions League 2018/2019, riceveranno ben 15 milioni di euro (quasi 2 milioni di euro in più rispetto alle scorse edizioni). Il montepremi della competizione vera e propria aumenterà, ovviamente, in base al livello di accesso che si raggiunge nel torneo: la vittoria nella fase a gironi sarà di circa 3 mln di euro, raggiungere gli ottavi 9.5 mln di euro, arrivare ai quarti 10.5 mln di euro, in semifinale 12 mln di euro, finaliste 15 mln di euro e la vincitrice 19 mln di euro: per un totale complessivo di 82 mln di euro (fonte Calcio e Finanza). E’ bene specificare, però, che i singoli premi di accesso alla competizione, verranno redistribuiti fra i vari club nelle proprie leghe in base a quattro categorie:

  • Risultati storici (30%)
  • Risultati stagionali (30%)
  • Premi di partecipazione (25%)
  • Diritti televisivi nazionali (15%)

 

Si prospetta quindi un triennio sicuramente ricco: dentro e fuori dal rettangolo di gioco.

Riccardo Lionetto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here