LE COSE BELLE DA VEDERE AL MILANO DESIGN WEEK 2018

0
880

Parte oggi e rimarrà in cartellone fino a Domenica 22 Aprile il Milano Design Week, la settimana evento dedicata all’arte, al design e alla moda che invaderanno il capoluogo lombardo con una serie di iniziative collegate esternamente al Salone del Mobile. Sono 1350 gli eventi organizzati lungo 16 percorsi che attraversano la città realizzando un incredibile scenario culturale e di tendenza che ogni anno attira milioni di visitatori da tutto il mondo, un appuntamento imperdibile che offre sorprese a non finire, queste le iniziative imperdibili organizzate giorno per giorno in tutta Milano:

CINEMA SU ROTAIE – lo storico tram 1928 viene trasformato dall’architetto e designer Cristina Celestino in un vero e proprio cinema sui binari con il progetto Cinema Corallo che ripercorrendo il distretto di Brera offrirà ai suoi visitatori un’insolita sala cinematografica dove si potrà assistere a immagini di paesaggi urbani milanesi in movimento.

CARTIER ALL’ARCO DELLA PACE – Si intitola “The Legendary Thrill” il progetto dello storico brand parigino che collegherà i due edifici gemelli degli ex caselli daziari con una struttura di 60 metri concepita come una galleria trasparente al cui centro presenterà un cubo di cristallo di 12 metri per lato al cui interno viene ospitato un modello di biplano 14 bis, storico velivolo che attraverso nel 1906 i cieli francesi per la prima volta.

LA NATURA DA ABITARE IN DUOMO – L’istallazione dello Studio Carlo Ratti Associati posizionata davanti a Palazzo Reale mette in scena una simulazione delle quattro stagioni grazie a impianti fotovoltaici e pompe di calore che alimenteranno percorsi climatici orientati a sviluppare una maggiore interazione tra uomo e natura.

ORTI BOTANICI AL CASTELLO – Il progetto AgrAir dello Studio PiuArch vede un percorso pedonale attrezzato con una serie di piccoli orti ai quali vengono agganciati dei palloncini trasparenti grandi fino a 6 metri che compongono una sorta di ponte immaginario che collegherà il Castello Sforzesco fino a Brera.

HOUSE IN MOTION ALLA STATALE – Imperdibile anche il percorso offerto all’interno dei giardini dell’Università Statale, dove il tema principale sarà il rapporto tra uomo e tecnologia con una serie di istallazioni tra cui Cells, due cellule di vetro in grado di mantenere costante il rapporto con l’ambiente e riprodurre costantemente la luce solare.

Quest’anno oltre ai celebri distretti (Brera, Tortona, ecc.) sarà molto attivo anche il Bovisa Design District, l’ex area industriale che in questi anni sta progressivamente riqualificandosi e che, quest’anno ci porterà in una serie di percorsi che affronteranno temi tecnologici come la robotica e l’Artifical Intelligence insieme ad approcci più green e ambientalisti. Anche Porta Venezia vestirà mille colori diventano il Rainbow District dove una serie di istallazioni e iniziative coloreranno le strade, tra questi da segnalare il progetto dedicato ad Elio Fiorucci con una mostra evento al casello daziario ovest.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here