Affrontare un trasloco senza stress

New life. Adult family moved to a new house or apartment. Spouses and children look happy and confident. Moving, relations, new life concept. Unpacking boxes with their things, playing together.

Quando si avvicina il momento di cambiare casa si vivono emozioni contrastanti: da un lato le aspettative di una nuova vita, dall’altro lo stress del trasferimento. Per ovviare a questa condizione servono organizzazione e programmazione.

Stabilire una tabella di marcia è un ottimo sistema: il primo passo è chiedere un preventivo ad un traslocatore, quindi informarsi in merito a scadenze e procedure burocratiche (come la disdetta delle utenze o le comunicazioni ad enti e istituzioni) e segnare tutto su un calendario. Tutte le altre operazioni possono essere affrontate per step, con obiettivi giornalieri. E’ importante stabilire sessioni brevi e traguardi non troppo ambiziosi, per evitare stanchezza e ritardi eccessivi in caso di imprevisti.

Un buon metodo è cominciare svuotando i vani a cui si accede meno spesso e lasciare per ultimi l’armadio dei cambi di stagione e la cucina. Va infatti considerato di cosa si avrà bisogno fino all’ultimo momento e nei primi giorni nella casa nuova, per predisporre delle scatole ad hoc da tenere a portata di mano. Un borsone, più igienico e maneggevole, potrebbe portare vestiti ed effetti personali di prima necessità, come accessori e prodotti da bagno.

Durante il trasloco si trovano sempre oggetti archiviati da anni o che si pensavano persi. Prima di imballare tutto, bisogna quindi fare una selezione di ciò che ha senso tenere, perché è davvero utile o perché ci dà belle sensazioni, e di cosa invece sbarazzarsi.

Sui social è possibile contattare associazioni di beneficenza e far loro una donazione o guadagnare qualcosa dalla rivendita degli oggetti ancora in buone condizioni che tanto non useremmo più. Tutto il resto deve essere smaltito responsabilmente, rispettando le regole del Comune di residenza in tema di ingombranti e non riciclabili.

L’imballaggio è sicuramente il fulcro di ogni trasloco e la scelta dei giusti contenitori è fondamentale. Esistono, ad esempio, scatoloni porta-abiti, alti circa 120 cm con una sbarra sul lato superiore alla quale appendere vestiti presi direttamente dall’armadio. Anche incartare bene i cassetti può aiutare a risparmiare tempo e cartone, come impiegare le valigie per portare tessuti e scarpe.

Per sfruttarle al meglio le scatole, si dovrebbero utilizzare quelle piccole per rendere sicuro il trasporto degli oggetti delicati e riempire quelle grandi di materiali leggeri perché restino facili da maneggiare. Tutti i colli andrebbero numerati e contrassegnati su un lato in base al contenuto e alla stanza della nuova casa in cui andranno disposte.

Seguire questi passaggi non solo renderà meno stressante lo sgombero, ma anche la ricollocazione, inoltre limiterà i rischi che qualche pacco vada perso e aiuterà a rintracciare più facilmente il loro contenuto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here