SOSTEGNI IN LINEA CON IL MERCATO

Non c’è dubbio che nel corso dell’ultimo anno il nostro modo di vivere la casa e di condividerne gli spazi interni siano molto cambiati.

I molti sondaggi di settore in merito ai nuovi fabbisogni e alle conseguenti tendenze del mercato, hanno evidenziato che poco più del 60% degli intervistati è soddisfatto della propria condizione abitativa. Si tratta soprattutto di persone che possono disporre di spazi all’aperto, come un giardino di proprietà, ideale per chi ha un animale domestico o ama pranzare all’aperto.

Le grandi città hanno inevitabilmente perso un po’ di appeal a favore di Comuno nell’immediato hinterland e in provincia. Eppure, anche tra quelli che si dicono scontenti della propria abitazione, solo il 50% è deciso a trasferirsi. L’altra metà è legata alla propria residenza da questioni affettive e logistiche, quindi, se potesse, preferirebbe di gran lunga modificare il proprio immobile e riqualificarlo in base a nuove esigenze familiari, che nella vita cambiano fisiologicamente.

Resta vivo il sogno degli italiani di godere di una casa di proprietà in cui iniziare una vita autonoma e gratificante, da personalizzare e rendere più graziosa e funzionale, con la preferenza di ville o soluzioni indipendenti per le loro innegabili peculiarità. Il mercato immobiliare si connota pertanto come un comparto sempre più agile, sia per il ricambio delle proprietà e sia per gli interventi di ristrutturazione.

Il recente Decreto Legge è un segnale: con le ultime normative il Governo dimostra di aver colto tutte queste sollecitazioni e di voler sostenere le aspirazioni dei cittadini, proponendo bonus fiscali che rappresentano un’opportunità unica per le ristrutturazioni e puntando in particolare dei giovani, a favore dei quali sono previsti l’eliminazione delle imposte dirette sull’acquisto della prima casa e garanzie concrete che rendono accessibile il mutuo (vi rimandiamo alle pagine interne per gli approfondimenti).

Questi provvedimenti vogliono attivare un meccanismo virtuoso per tutto il settore, che pensiamo possa accontentare addetti ai lavori e proprietari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here